IL VANTAGGIO COMPETITIVO DEI NOSTRI PRODOTTI VETERINARI

Il mercato

Il mercato veterinario è un mercato estremamente interessante, infatti le spese per gli animali da compagnia beneficiano della tendenza alla progressiva umanizzazione degli animali stessi.

Il mercato globale della salute animale vale circa 34 miliardi di dollari e sta crescendo a un tasso annuale composto del 4-6% (CAGR) mentre il mercato globale della diagnostica veterinaria è destinato a crescere ad un CAGR of 9.11% nel triennio 2020-2023. Tra il 1979 e il 2017, il tasso di crescita annuo composto della spesa per i servizi veterinari e affini ha superato quello della spesa complessiva per il consumo personale di 340 punti. Le cliniche veterinarie nel mondo sono circa 60.000 di cui il 60% sono concentrate tra gli Stati Uniti ed Europa.

Imaginalis – Epica, ad oggi, ha installato nel mondo  oltre 300 TAC, rappresentando per l’azienda oltre che un ottimo mercato di riferimento anche un perfetto proving ground  utile a testare le performance tecnologiche, l’affidabilità del prodotto nonché la messa a punto di tutta la filiera commerciale, produttiva e di service in previsione di lanciare lo scanner TAC in medicina umana.

                               Vimago, per piccoli animali                                Pegaso per equini

Perché scegliere Imaginalis

Le straordinarie abilità di progettazione e sviluppo della R&D di Imaginalis consentono di ideare e realizzare dispositivi diagnostici innovativi, estremamente focalizzati sui nostri clienti, e tali quindi da semplificarne il flusso di lavoro. Crediamo infatti che la semplificazione dei processi rappresenti il miglior servizio che Imaginalis possa offrire. Se poi alla semplificazione dei flussi di lavoro affianchiamo anche elevate prestazioni e alta redditività, allora Imaginalis diventa il partner indispensabile alla crescita professionale dei nostri clienti.

Qualità delle immagini

Le nostre macchine sono mobili e passano facilmente attraverso le porte interne della clinica. Con le opportune precauzioni in materia di radioprotezione, le nostre macchine possono essere quindi impiegati sia in sala operatoria sia in sala radiologica. Trattandosi di radiazioni ionizzanti è obbligatorio consultare il parere dell’esperto qualificato che saprà indicare i dispositivi di protezione individuale e le schermature adeguate all’uso.

L’elevata risoluzione spaziale, il voxel isotropico da 100 micron di lato e l’acquisizione volumetrica rendendo la ricostruzione 3D delle immagini estremamente fedele e intuitiva. Per il veterinario, avere a disposizione un’immagine tridimensionale rappresenta un notevole vantaggio non solo nella diagnosi ma anche, e soprattutto, nella comunicazione con il proprietario dell’animale. 

3 dispositivi in 1

I nostri prodotti sono piattaforme multimodali che ripensano e semplifica radicalmente il modus operandi del medico veterinario garantendolgli al contempo l’innalzamento della qualità delle prestazioni, un ritorno d’immagine altamente caratterizzante della propria professionalità e, quindi, conseguente rapido e brillante return on investment (ROI).  L’integrazione funzionale della fluoroscopia con la DR permette infatti, per esempio, di semplificare enormente l’esecuzione della radiografia per la lettura ufficiale della displasia dell’anca del cane. Oppure l’integrazione della fluoroscopia con la TAC 3D semplifica enormente l’esecuzione di biopsie TAC guidate. Tutto per una diagnostica semplificata, più sicura e veloce.

TAC mobili

Le nostre macchine sono trasportabili e passano facilmente attraverso le porte interne della clinica. Con le opportune precauzioni in materia di radioprotezione, questi sistemi possono essere quindi impiegati sia in sala operatoria sia in sala radiologica. Trattandosi di radiazioni ionizzanti è obbligatorio sempre consultare il parere dell’esperto qualificato, che saprà indicare i dispositivi di protezione individuale e le schermature adeguate all’uso.

Contenimento dei costi

La trasportabilità del Sistema, la sua compattezza, la sua leggerezza, l’alimentazione permettono di abbattere drasticamente i costi di installazione e di manutenzione.

Gli ingombri ridotti rendono possibile la sua installazione anche in una pre-esistente sala raggi (2,5 x 3 m), al posto della “vecchia” macchina radiologica.

Il peso contenuto tra i 450-600kg, a seconda dei modelli, rende possibile l’installazione anche in cliniche non ubicate al piano terra.

Il sistema richiede una comune alimentazione monofase, 220V ed un impianto da 10kW.

Non è necessario un impianto per il condizionamento dell’aria.

Non è necessario, ma è consigliato, l’uso un sistema PACS per l’archiviazione dei dati.

Il sistema è remotato e collegato via ethernet con l’azienda, questo semplifica l’assistenza tecnica e l’istallazione degli aggiornamenti software.

Telelettura radiologica

La remotizzazione del sistema rende possibile la condivisione con l’unità di telelettura radiologica tramite cloud dei DICOM set. Un team di radiologi certificati legge e referta le immagini TAC.

Minori radiazioni ionizzanti

La tecnologia flat panel CT, emette radiazioni pulsate anziché continue – come le TAC convenzionali, quindi, nell’unità di tempo eroga una quantità minore di radiazioni, riducendo i rischi per gli operatori e i pazienti.